BlogGli sballi nel regno degli animali
  • $

$ 0, -

0,00 USD

Gli sballi nel regno degli animali

12-03-2014

Cosa succede quando i ragni sono sotto l'influenza delle droghe?
Alcuni ricercatori hanno scoperto che imbevere delle mosche di varie tossine, poi darle in pasto a dei ragni può essere il miglior modo per scoprire il livello di tossicità delle droghe. Esaminando il modo in cui diverse droghe influenzano gli schemi delle ragnatele, si può osservare la metodologia del cervello durante l'inebriamento. Durante questi studi è stato scoperto come basse dosi di LSD in pratica risultano in ragnatele più ordinate, mentre dosi più alte (e di qualsiasi dose di altre droghe) risulta in ragnatele più disordinate.







Ma questa non è l'unica cosa che si può imparare dagli animali sballati. A quanto pare l'idea era loro fin dall'inizio. Si ipotizza infatti che le piante psichedeliche siano un meccanismo di auto-difesa, per il fatto che i fungi si sono evoluti seicento milioni di anni fa, allo stesso tempo degli erbivori. Si potrebbe quindi dedurre che la presenza di sostanze psichedeliche allo stesso momento dell'evoluzione dei mammiferi potrebbe aver avuto lo scopo di aiutare con lo sviluppo della coscienza. (Abbiamo già accennato a quest'idea in un altro articolo)

Ovunque guardi nel regno animale, ci sono segni di sballo. Le api che si fanno di nettare, le capre che si mangiucchiano i funghetti, i mandrilli sono golosi dell'iboga e delle sue radici, gli elefanti che ficcano la loro proboscide in praticamente qualsiasi sostanza fermentata. Infatti questa tendenza è così prevalente che alcuni ricercatori credono che ci sia un "universale disposizione per sostanze che alterano la mente."

Ma aspetta, non è finita lì...
A quanto pare una razza di renne chiamate Shaman, che vive nella steppa Russa - e da cui la parola sciamano deriva -, è particolarmente appassionata del fungo Amanita. Potremmo sporgerci nel dire che l'Amanita sembra come un omino piccolo e cicciottello in un vestito rosso (soprattutto quando hai mangiato un il sopramenzionato omino) e che le renne volanti e i pini si collegano in modi che non avremmo mai immaginato.
























Sei maggiorenne?

Per visitare il nostro sito devi confermare di essere maggiorenne.